TRamando… le nuove decorazioni di Claudia Filigheddu!

“Chi più in alto sale più lontano vede. Chi più lontano vede più a lungo sogna” (Walter Bonatti). Così si legge alla fine della scalinata di ben 75 gradini che porta alla chiesa di Santa Lucia in Arzachena.Il percorso che bisogna fare per arrivare in cima alla chiesa è un’ottima metafora della vita: la fatica è tanta, ma poi questa viene ripagata dal bellissimo panorama dei monti, delle campagne circostanti e del centro cittadino. E poi c’è chi come Claudia Filigheddu abbellisce questa faticosa salita adornandola di trame e colori!

Claudia, artista “made in Sardinia” di Cannigione che senza regole – se non quella di metterci tanta passione – unisce la tradizione locale ai più coraggiosi stili del XX e del XXI secolo. Visitando la sua pagina facebook (ClaudiART) capita ad esempio di imbattersi in un caratteristico giglio sardo con sfondo futurista, soggetto ricorrente nella sua produzione artistica.

La sua carriera d’artista inizia 25 anni fa come decoratrice e impara dai grandi del mestiere che hanno lavorato in Costa Smeralda. <<Sono autodidatta. Dove sono nata, ai miei tempi non esisteva il liceo artistico>> dichiara. Questo non è stato un grande ostacolo per il suo percorso artistico, che anzi gli ha permesso di sviluppare uno stile tutto suo, un compromesso artistico tra arazzi sardi e modernità. Artista abile nel rinnovare l’arte sarda avvalendosi di tecniche come il dripping e il dry brushing .
 
Nel 2016 la scalinata di Santa Lucia aveva riscontrato gran successo con i suoi colori tenui, suscitando la curiosità di molti turisti, quest’anno è una “bomba di colori” realizzata per impressionare chi cammina per le vie del centro storico e porta il nome TRamando, un gioco di parole che esprime appieno l’amore nei confronti dell’antica arte tessile.

Potete visitarla fino al 31 gennaio 2018.